PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A Berlusconi

"prima parte"

Viciènzo 'o scartellàto
mi chiammo
cùrto nàsecchia ucchitièlli rècchie
tal'e qquàle a Bèrluscone
'o fràte pàro.

'na muglièra tèngo
dùie fìgli dissoccupàti.

Dìnt'o vàscio
'nu liètto 'nu tavulìno
'nu cucinìno e 'o cèsso.

Vicino 'o bancòlotto fatico
pe' bòna furtùna m'allisciano.

Pàne e pàsta
magniàmo
quànno 'a ciacìona mia
pàsta e fasuli fa
'a tèrza uèrra scoppìa.

Bòtte fièti
gas fràcido 'u vìco mpèsta.

Bèrluscone
aggìo sàputo
'a menèsta ti piace magnà
quànno vièni a Nàpoli
passa da me
pàsta e fasuli ti faccio pruvà.

"seconda parte (vietato ai minori)"

Tatòre ‘a pugnètta
mi chiammo
vicino ‘a Viciènzo
‘i casa stò.

‘a muglièra
dùie zìzze
chìene chìene
e
‘nu màzzo
tùnno tùnno tene
còmme
‘a Merkella ‘a Carfagna veline minorenni
guài t’avesse prucurà?

12

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • enzo napoli il 12/11/2009 14:57
    Sei proprio bravo
  • antonio castaldo il 16/04/2009 14:22
    questa mi era sfuggita ma... mi è piaciuta.
  • sergio nocera il 09/04/2009 22:36
    simpatic vernacolo. continua così. bravo
  • loretta margherita citarei il 25/03/2009 20:47
    no comment, ma simpatica
  • cesare righi il 25/03/2009 18:43
    Molto piaciuta, attento che il Berlusca viene e poi non va più via
  • Marcello Caloro il 25/03/2009 18:42
    Particolarmente piaciuta. Lo stile, il contenuto, l'ironia...
    Una preghiera: nel suo piatto metti un'abbondante dose di peperoncino, quello potente delle nostre parti. Sorrido e ringrazio. Ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0