PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dama impareggiabile

Per la gran virtù divina
nacque un giorno per incanto
chi per tutti avrebbe pianto
senza aver la fronte china,
mai vi è stata o vi sarà
una simile creatura
che allontana ogni paura
da chi sol la guarderà,
nove lune mi ha tenuto
nel suo ventre immacolato
mi ha nutrito, mi ha saziato
senza avermi mai veduto.
Poi d'un tratto l'ho incontrata
luce nella mia esistenza
non potrei mai fare senza
grazie Dio che l'hai creata!
Per il tuo bagliore chiaro
che mi illumina la via
porti il nome di Maria
e del Santo a me più caro,
di purezza inconfutabile
e di sacra umanità
nessuno ti eguaglierà
grande dama impareggiabile.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 25/03/2009 20:51
    È una magnifica dedica Massimo, bravissimo.
  • loretta margherita citarei il 25/03/2009 20:44
    bravo
  • Massimo Migliore il 25/03/2009 18:41
    Grazie... mia madre è unica davvero... meritava un encomio cucito apposta per lei.
  • Marcello Caloro il 25/03/2009 18:34
    Avrebbe potuto scriverla Gesù a Maria.
    Della maternità e dell'abnegazione materna...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0