PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Prodigio del creato

Tra le mitiche creature
vi è la musa ispiratrice,
una pura le pure
questo è quanto il cuor mi dice.
Nove perle nel cognome
cinque suoni per chiamarla,
quante termiti mai dome
nel mio sterno per amarla,
sarò degno di sfiorare
la sua bocca immacolata,
quando un velo sull'altare
ammainero' a fine navata,
ma sarà una vana attesa
perchè quel diamante raro,
non può avere tal offesa
di donarsi ad un corsaro.
Non mi resta che osservare
nel più triste anonimato,
la diletta e sospirare
che prodigio del creato!

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/10/2013 08:03
    piaciuta, complimenti..

4 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0