PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Branco colpevole

E oggi tu, uomo
con perfida mano
apri canili.
Il branco ignaro ancora
di suo triste destino,
scappa esultando
in frenesia di gioia.
Le aguzze orecchie
attente sono
a fruscio di vento.
Ma freddo pungente,
forzati digiuni
lo inaspriscono,
mentre gli brucia dentro
libertà di fame.
E il branco corre vagabondo
sognando ancora
saporita ciotola d' amore.
Ma tu, uomo crudele,
arbitrario
padrone di sua vita,
falsamente impietosito
gli offri, come ultimo dono,
lucente, sicura
pallottola di morte.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0