accedi   |   crea nuovo account

Il ladro di Sogni

Quante volte ho dormito nel tuo letto
ero e Sono il Tuo angelo

mentre Tu dormivi tranquilla io fra due lacrime guardavo le stelle

quasi fino all’Alba

lentamente me ne andavo per non svegliarti insieme alle ultime ombre della notte

a vendermi sui mercatini dell’arsura i sogni le mie ombre che innocentemente Ti

avevo rubato

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Anonimo il 28/03/2009 20:09
    ma quanto sei prolifico ogni giorno trovo un opera nuova, bravo baci
  • Dolce Sorriso il 28/03/2009 19:33
    bella bella
    smack
  • rainalda torresini il 28/03/2009 17:41
    Angelo o ladro di sogni? Perché piange? È forse pentito di qualcosa? Poesia che fa riflettere chiumque uomo o donna che sia!
  • Anonimo il 28/03/2009 16:01
    Bellissima.
  • Ugo Mastrogiovanni il 28/03/2009 14:20
    Quando si dorme nel suo letto, un “suo” al femminile naturalmente, non si è mai ladro di soli sogni…e le lacrime lo confermano; ma il tuo talento lirico è sempre sovrano e ti fa perdonare.
  • Rodica Vasiliu il 28/03/2009 13:30
    R
  • Anna G. Mormina il 28/03/2009 11:42
    ... mi piace tanto questo Angelo, ladro dei miei sogni... guarda le stelle, mi veglia fino all'alba... splendido, splendida poesia! :o*
  • Nicola Saracino il 28/03/2009 10:39
    !
  • cesare righi il 28/03/2009 08:04
    fantastica Vince, bell'inizio. Ciao e buona giornata
  • Donato Delfin8 il 28/03/2009 06:09
    Meravigliosa Vincè

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0