PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La vite avvitata male

Ho male all’esca
sono stato colonizzato civilizzato

ho perso la mia natura selvaggia
i miei sani istinti bestiali

quando mi butti nel Tuo fuoco

Vivo
m’illumino

nell’ebbrezza di un camino fra lingue brucianti di fuoco

sogno di vaste immense foreste da trasformare in sterili bruciate praterie forensi

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0