username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La culla

In questo non-luogo beige sono entrato, guardie senza volto aprono la mia strada.
Tutto è caldo, umido, putrido.
Volti senza facce mi conducono per corridoi senza uscita circondati da sbarre chilometriche.
Uomini, donne, esseri senza forma alle pareti beige.
Sento la pesantezza dei loro sguardi.
Osservo i miei passi accavallarsi, rendersi pigri, rifiutare di porsi l'uno di fronte all'altro.
Il capo vacilla.
Lacrime senza peso scendono guidate dalla sola gravita'.
Sono morto.
Il non-luogo sta per uccidermi.
Inghiottirmi.
La cella è la culla dove mi ha posto una grande madre snaturata.
La mia fortuna.
Riposo narcotizzato, respiro pensando ad ogni singolo anelito di vita che mi lascio scappare insieme al fiato amaro.
Poche cose danno conforto, Dio è tornato?!
I miei aguzzini non mi credono, nessuno mi crede, sono solo, ancora una volta solo, più solo che mai, Dio è tornato?!
La ragione non da senso, l'ignoto si.
Cosi' come la paura, l'odio, la sete... la fede.
Aggrappandomi alle sbarre urlo mortificato: " Non ho fatto niente!"
Nessuna risposta solo risate crasse e sorrisi malevoli.
La non-vita nel non-luogo è spoglia, è vile, è inutile.
Che il Signore abbia pietà di me, dei parenti, dei concittadini, dell'umanità.
Sorseggio il mio stesso sangue avvelenato, non ho altro per consumarmi e cosi' continuero' a fare finche' la culla non si aprira' e io rinascero' di nuovo, nuovo.
L'infante a cui tutto si perdona.
L'infante a cui tutto concesso, di vizi, di capricci, di stupide bugie, perche' spesso un inganno ci rende più felici di qualsiasi dannata verita'.
Vorrei riciclare il mio feto ancora una volta, in una catarsi senza tempo che mi porti via dal non-luogo.
Ma la culla è ancora chiusa, io vi sono costretto.
Luce fioca schiude le madide pupille, barlumi d'altro... speranza, debole, ma speranza.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 31/01/2014 10:47
    Apprezzata, complimenti.

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0