username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

il torto subito

Mio dolce amico,
non ti giudico, né ti condanno.
È la misericordia,
l’espressione più alta dell’amore.
Vorrei che tu indossassi,
anche per un solo attimo,
il saio del mio straziato cuore.
Se lo farai,
usami lo stesso amore,
comprensione, perdono
che a te offro.
Scoprirai così,
la vera essenza dell’umana dignità.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Maurizio Molinaro il 31/03/2009 09:32
    Ciao Lorett, bella mi è piaciuta credo che il "mettersi nei panni altrui" sia il miglior modo per conoscere e capire le persone. ciao Maurizio
  • Anonimo il 30/03/2009 22:54
    perdonare è la capacità di voltare pagina senza amarezza, accettando l'errore altrui senza giudicarlo, ammetttendo che tutti possono sbagliare, senza dare prove di generosità.
    naturalmente è più facile a dirsi che a farsi, personalmente non so se sarei in grado di essere tanto indulgente, la mia era una riflessione, non un'accusa.
    dire "usami lo stesso amore, comprensione e perdono", vuol dire che stai dicendo all'altro come dovrebbe comportarsi. E mi potrebbe andare bene, solo non mi sembra l'atteggiamento di chi non giudica e non condanna.
    Il fatto che tu ti sia risentita della mia osservazione, mi conferma il fatto che non sei molto incline a perdonare.
    Comunque non volevo in nessun modo fare polemica, ho espresso il mio pensiero, chepuò non essere condiviso, non ho pretese in merito
  • Attanasio D'Agostino il 30/03/2009 19:54
    Si legge la forza del vero amore
    complimenti è stupenda,
    un caro saluto Tanà.
  • loretta margherita citarei il 30/03/2009 19:32
    essere misericordiosi significa perdonare, mio caro black white, far capire all'amico
    come ci si sente per il male subito, cioè non fare agli altri quello che non vorresti esser fatto a maestra del perdonote. non giudicare e non condannare, è questa la misericordia.
  • Anonimo il 30/03/2009 17:31
    bella è bella, anche se non trovo traccia di perdono
  • giuliano paolini il 30/03/2009 10:20
    la riflessione di fabio mancini mi pare molto significativa e stimolante
    quando siamo feriti è difficile restare imparziali perchè la ferita inevitabilmente brucia e ci ricorda colui che l'ha prodotta, ma questa è la prerogativa dell'essere umano, lo sperimentare emozioni situazioni diverse in una spirale virtuosa che alla fine è comunque arricchimento e lo diventa sopratutto nei momenti di dolore e difficoltà che sono i soli che ci impongono riflessioni sentite e lo riappropriarci in qualche modo di un ritmo più adeguato per poter capire.
    ottime riflessioni, quelle che sento più vicine al mio modo di essere.
  • Anonimo il 30/03/2009 10:09
    Molto bella e particolare... come un'analisi interiore di cosa significhi interiormente perdonare... complimenti!
  • sara rota il 30/03/2009 09:37
    Tristemente dolce...
  • Fabio Mancini il 30/03/2009 07:58
    A causa del mio strabismo, avevo letto: La torta subito. Poi, leggendo il testo, mi sono accorto del torto inferto. Potrai mai perdonare il mio errore? Stilisticamente parlando, direi che la tua è una poesia introspettiva di riflesso, cioè indiretta. Io la vedo più come una lettera aperta, rivolta ad un amico con il quale vorresti avere un rapporto di reciprocità. Nella mia sofferenza personale, mi sforzo di mantenermi lucido, capace di saper pensare e discernere in qualsiasi momento, perché molte la sofferenza confonde le parole e le intenzioni degli altri. La sofferenza ci rende vulnerabili, ci fa vedere "le offese" dove non sempre esistono e quel poco di buono che viene offerto, non viene visto. Spero che tu ed il tuo dolce amico possiate rappacificarvi. La vita è troppo breve per odiarsi e vivere di rancore. Ciao, Loretta. Fabio.
  • Anonimo il 30/03/2009 07:48
    La cosa migliore sarebbe che tutti imparassimo ad indossare i panni dell'altro per cercare di comprenderci meglio. Brava. R.
  • Anonimo il 30/03/2009 07:36
    bellissima!!!
  • Vincenzo Capitanucci il 30/03/2009 07:28
    Sai io ho un cuore straziato... indossa per un attimo i miei panni... capirai l'Amore... la dignità umana... aldilà di ogni condanna e giudizio...

    Bellissima... con un velo di stanchezza...
  • Donato Delfin8 il 30/03/2009 06:59
    Molto bella!
    Ma triste
    brava.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0