accedi   |   crea nuovo account

angelo

Sfioro leggera il tuo animo come con piccole carezze,
costruisco catene x impedire alla mia paura di contagiarti,
aspetto ore solo x darti l'appoggio della mia presenza...
E allorché starai bene e felice,
come vento leggero mi dissolvero osservando da lontano k tu stia bene...
E non mi troverai se mi cerchi ma allorché avrai bisogno di me io ci sarò...

 

0
9 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Salvatore Masullo il 09/01/2013 19:55
    Ineffabile poesia. La discreta presenza del protagonista guarda vigile la figura del suo amore senza interferire con la sua presenza che è come vento leggero.

9 commenti:

  • Francesco Garofalo il 18/06/2010 15:12
    quando l'anima si sfoga nel modo più sincero...
    non c'è bisogno di niente altro... molto brava.
  • Rocco Burtone il 22/06/2009 14:55
    Che palle "come vento leggero". Scritto da due milioni di quasi poeti.
  • cristina gafton il 28/04/2009 19:52
    bella...
  • eleonora calò il 11/04/2009 18:02
    eheheheh andre ^^ io sono abituata agli sms e mi sono dimenticata (*.*)
  • Andrea Benedetti il 11/04/2009 10:57
    bè effettivamente k e x non sono "linguaggio poetico", ma se la poesia era rivolta ad un giovane o comunque verteva su un target giovanile è un errore accettabile, brava...
  • eleonora calò il 04/04/2009 17:16
    non dico questo... mi fa piacere ricevere correzioni o certamente non mi sarei pubblicata e se volevo un voto positivo nemmeno mi sarepubblicata.. però ho chiesto scusa già per l'errore indicando suppongo anche il motivo del mio sbaglio... di nuovo scusa...

    buona giornata^^
  • Ugo Mastrogiovanni il 04/04/2009 17:12
    Io non ho inficiato la poesia, infatti ho scritto "Apprezzabile il concetto di amoroso scambio, buona l’intonazione". Per quanto riguarda i tuoi diciassette anni, è questa l’età in cui si dovrebbero accettare le correzioni; le accetto ancora io che ne ho 74! Circa il mio paterno giudizio, se ti aspettavi un 110 e lode, questa non è una sede di laurea.
  • eleonora calò il 04/04/2009 17:02
    ups è vero :O chiedo scusa ma a diciassette anni succede di scrivere le x l posto dei per o le k anche perchè inizialmente io le scivo sul cellulare p a volte faccio copia incolla. non per questo però a mio parere si può inficiare una poesia
  • Ugo Mastrogiovanni il 04/04/2009 16:57
    Apprezzabile il concetto di amoroso scambio, buona l’intonazione, ma quei X e k non fanno parte del linguaggio poetico, forse degli SMS, ma questi non hanno assolutamente a che fare con la poesia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0