PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cerchio d'acqua

Geniale la compostezza dei miei nodi
sopraffine l’intreccio di fili
nei colori la scelta di un pittore
nelle nebbie quella dell’acqua

Cronico o forse solo inevitabile
cavalcare le ultime altalene
per discendere lenti
tra le radure sconosciute
e brillare come gocce sull’asfalto
o tra le bende penzolanti dagli occhi


Sono appena risorta
e non è poi così male
non è così diverso

Sono il cerchio d’acqua
sono il sasso che lo ha generato
la mano che lo ha lanciato

Ma sono solo
Io
L’anello di una catena
il fuoco che danza nel fuoco
e l’astuta perizia del desiderio
d’averti ora tra le mie spire e le mie ali
devastante saccheggio di nettare e sale
impasto d’energia e sangue

Dentro di me
come l’incastro dentro
se stesso.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

17 commenti:

  • anna marinelli il 27/03/2014 18:38
    Molto introspettiva e scritta bene, belle metafore eleganti.
  • laura cuppone il 02/04/2009 22:55
    é solo un modo
    per dire che sono io
    e sono tutto
    ... questo col Tutto...

    essendo anche cerchio
    mi muoverò dal centro di me stessa
    aprendomi al resto...
    lentamente
    me
    dentro me
    me fuori di me
    fino a fermarmi
    fino al lancio di un altro sasso...

    grazie Riccardo
    Laura
  • Riccardo Brumana il 02/04/2009 22:04
    sembri cercare la completezza del singolo... ma non credo che esista.
    lo spirito ha bisogno di un simile per manifestarsi, come un ceppo... non può bruciare da solo...
    ma forse ho interpretato male la poesia.
    stilisticamente è scritta molto bene. piaciuta.
  • laura cuppone il 01/04/2009 21:08
    grazie infinite Pietro.
    conquista e riconquista.. che fare se no?
    aspettare...?
    prendere o lasciare direi...
    scegliere...
    lasciarsi vivere e vivere..

    Laura
  • Anonimo il 01/04/2009 20:44
    la riconquista dell'identità attraverso il gioco della vita...
    molto bella e squisitamente femminile...
  • laura cuppone il 01/04/2009 19:23
    frose la mano
    di chi é acqua per la maggior parte del suo peso
    lancia il sasso al centro... e il sasso é quello che l'acqua la apre..
    lei subisce il colpo e fa il suo lavoro
    per nulla ferita si muove dal centro all'infinito
    ripete
    e si apre
    sin quando l'energia non si... ferma..
    ma non scompare... si ferma fino al prossimo lancio...
    grazie blackwhite
    un abbraccio
    Laura
  • laura cuppone il 01/04/2009 19:19
    grazie Sophie..
    un abbraccio

    laura
  • Anonimo il 01/04/2009 14:21
    il cerchio rappresenta l'armonia, l'acqua è fonte di vita, il sasso è il punto centrale, dove convergono le energie. Trasparenza e mistero, spirito e materia.
    un bellissimo zampillo di poesia. bravissima
  • Anonimo il 01/04/2009 12:25
    Ghiaccio bollente... bravissima!
  • laura cuppone il 01/04/2009 00:46
    grazie dolcissimo Amico mio!!!!!

    Laura
  • augusto villa il 01/04/2009 00:40
    E'... una favolosa gemma... che scotta...
    Che viene dalle profondità... dove il magma ribolle...
    T'acchiappa all'inizio... e ti risucchia fino alla fine...
    Poi ti lascia lì... con ancora le immagini fissate nella mente...
    Bravissismissima!!!!
  • laura cuppone il 01/04/2009 00:20
    ringrazio loretta, tanya, Fabio, Bruno
    Grazie infinite!!!

    X cosimo:vedo che apprezzi anche perchè i cerchi d'acqua ti rappresentano... come la goccia.
    grazie!!!

    Laura
  • francesco ganci il 01/04/2009 00:16
    Immagini così si fissano nella mente. complimenti, mi è piaciuta molto
  • Anonimo il 31/03/2009 23:37
    Bellissima.
  • Fabio Mancini il 31/03/2009 22:47
    Bellissima. Ciao, Fabio.
  • tanya belletti il 31/03/2009 22:47
    é bellissima
    ciao!!
  • loretta margherita citarei il 31/03/2009 22:30
    bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0