username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Stanno le cose

Stanno le cose sospese
stanno stese fra le case
come lenzuola al sole
come balconi in festa.

Basta prenderle al soffio d'aria
quando si nascondono
nel cono d'ombra
al volo d'ape sospinto.

Stanno ferme senza tempo
fino a quando il chiodo non cede
l'occhio vede il pelo d'acqua
e il suo leggero mormorio
inascoltato a tramonto si spegne.

L'interruzione è un tratto di cammino
in cui voltarsi e in-finire.

 

0
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 07/06/2016 09:57
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua da meritare i miei complimenti!

6 commenti:

  • Sandrino Aquilani il 23/12/2009 15:10
    Bella poesia. Aggiungo i miei auguri.
  • Pietro Roversi il 19/09/2009 17:27
    Ah pero'!
    MIgliore di quanto non si lasci sospettare di primo acchito.
  • Anonimo il 23/05/2009 17:16
    piaciuta
  • Adamo Musella il 01/04/2009 21:48
    Solleviamo noi stessi e i nostri pensieri al quotidiano... e ridiscendere quando la nostra anima è divenuta infinita. molto bella Teodoro ciao
  • Anonimo il 01/04/2009 11:56
    Piaciuta! Il pensiero vola e fotografa, dall'alto, come stanno le cose...
    Ciao
    Contessa Lara
  • tanya belletti il 01/04/2009 09:34
    molto bella..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0