PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cose già viste

Io l'ho già visto questo mare,
era spumeggiante, impetuoso,
e mi faceva sentire spumeggiante e impetuosa.

Io l'ho già visto questo cielo,
era terso, inebriante,
e mi faceva sentire tersa, inebriante.

Io l'ho già visto questo uomo,
era forte, e sicuro di se,
e mi faceva sentire forte e sicura di me.

Adesso questo mare
è acqua stagnante,
e mi fa sentire stagnante.

Adesso questo cielo
è grigio e pesante
e mi fa sentire grigia e pesante

Adesso niente è più com'era,
non più quell'uomo,
non più io.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 01/04/2009 12:00
    Come si suol dire: mal comune, mezzo gaudio...
    Carina
    Ciao
    Contessa Lara
  • loretta margherita citarei il 01/04/2009 07:49
    carina, traspare ol tuo dolore recente
  • Fabio Mancini il 01/04/2009 06:45
    La tua storia, quasi come quella di Ophelia. Una volta che Ophelia, perde i riferimenti maschili, soprattutto dopo la morte del padre, diventa folle. Il nodo amletico se essere, o non essere, dopo aver letto la tua composizione, conferma che è sempre attuale, al di là della storia e delle generazioni. Ciao, Fabio.
  • Donato Delfin8 il 01/04/2009 05:35
    Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0