PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

notte d'amore(estate 2007)

Non v’era la luna
ieri sera,
quando s’e fatto l’amore,
ma i tuoi occhi,
risplendenti di sospiri di stelle,
illuminavano la notte.
Era perfetto il tuo adamitico corpo,
come di statua greca antica,
esaltato nell’armonia
dai chiaroscuri notturni.
E tu, mio dolcissimo
di Partenope figlio,
m’apparivi come novello Adamo,
padrone assoluto
nel paradiso dei sensi,
mentre morivo tra le tua braccia,
morivo sulle tue labbra,
cingendo con ramoscelli d’ulivo
la pace, finalmente raggiunta,
nell’appagamento totale del corpo.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 01/04/2009 21:42
    Una notte di intensapassione ben descritta.
    Brava!
    Un abbraccio...
  • Anonimo il 01/04/2009 13:46
    Questa è fortissima! Sei ricorsa al classicismo per descrivere un orgasmo!
    Veramente di classe!
    BRAVA
    Ciao
    Contessa Lara
  • Anonimo il 01/04/2009 13:06
    Loretta sono senza parole, pssione trascinante!!! Bravissima
  • Anonimo il 01/04/2009 10:06
    .. ah però...
    brava Loretta
  • Donato Delfin8 il 01/04/2009 04:35
    Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0