accedi   |   crea nuovo account

La ruota del mondo

Gli uccelli scorrazzano da un ramo all'altro
limpidi e puri non badano alla macchina
e mentre le gocce lavano il mattino
qualcuno a stento capisce di esistere

e le pozzanghere stracolme irrigano la terra
piena di fango e merda di cane
nell'attimo preciso in cui sto passando
qualcuno sbadiglia o chiede pietà

i vecchi ammirano le giovani
le giovani si muovono sinuose
qualcuno guarda e aspetta
non si sa mai che cosa
e per quanto

e in tutto questo cerchio pieno di spigoli appuntiti
il cuore batte fino all'ultimo colpo
le attese impauriscono e il dolore fa soffrire
mentre ce' ancora chi sta nel mezzo di questo affare

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 03/04/2009 17:32
    Particolare e dai toni molto forti che invitano alla riflessione. Molto bella.
  • Vincenzo Capitanucci il 01/04/2009 22:48
    Bellissima... Aleks... una ruota gigante che gira in tutte le sue piccole ruote dentate...

    un ingranaggio perfetto... ma basterebbe un granello di sabbia... limpido e puro... una goccia del mattino...
  • Anonimo il 01/04/2009 18:12
    Piaciuta molto!
    Versi coraggiosi... Il coraggio della Verità!
    Bravo
    Contessa Lara
  • doriana amore il 01/04/2009 16:52
    Trovo questa poesia... molto originale!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0