accedi   |   crea nuovo account

sasso nello stagno

estrema ratio
studio il comportamento,
fuori, serpenti.
da copernico mondi
nuovi, già desueti.

dopo la sera
di un giorno corrotto
rifletto serio
per una volta almeno
tra l'essere e quel nulla.

social behaviour:
cumulo di finzioni
ma convenienti.

nel nascondersi
non si vive, prospera
serena, rana.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • vincent corbo il 25/04/2010 10:27
    Una composizione intensa e raffinata. Complimenti.
  • loretta margherita citarei il 02/04/2009 21:22
    bravo
  • Vincenzo Capitanucci il 01/04/2009 22:40
    quando la rana usci dall'acqua... il serpente mise le ali... mangiami il cuore serenamente... creando evolutive onde concentriche...

    Bellissima... Gian Paolo... certo che quando rifletti seriamente... è la fine del mondo...
  • antonio castaldo il 01/04/2009 20:07
    veramente bella... si!
    ciao
  • laura cuppone il 01/04/2009 19:54
    lascia che la rana prosperi fino a scoppiare..
    non si nasconde chi ha la sensibilità di vedere la muta del serpente e chi non accetta l'esteriorità o comunque di doversi ancora chiedere cosa separa davvero l'essere dal nulla...

    bella
    molto piaciuta
    altro che attuale
    direi che é universale
    e genetica..

    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0