accedi   |   crea nuovo account

Separati

Fanno le parti i loro conti
in parte le loro mani si dimezzano
non potendo più respirare insieme

tristezza li ha erosi nel loro cielo

fiori di carte da parati
scivolate memorie
sui loro vestiti in roccia

l’uno senza l’altro
se ne vanno per un po’

denudati vuoti spogliati

goccia a goccia
perdendosi assetati

in fiumi d’incomprensioni

fra le nostalgiche quotidiane piogge della loro notte

squartati
senza luce
bagnati
dalla squallida luce dei loro lampioni

spenti

 

2
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 03/04/2009 01:19
    Vincenzo
    versi intrisi di una tristezza che incantano.
    Bella, complimenti
    Angelica
  • Anna G. Mormina il 02/04/2009 18:29
    ... quanta tristezza e bellezza in questa tua poesia!...
  • Anonimo il 02/04/2009 15:18
    .. verita'.. verita''.. di tutti i giorni.. in tutte le storie
    aurora
  • Rodica Vasiliu il 02/04/2009 13:08
    E la mia, la nostra vita, cosi dolorosamente vera...
    Un abbraccio, R
  • Anonimo il 02/04/2009 09:35
    Nulla è lasciato al caso: hai curato nei dettagli questa triste verità...
    Piaciuta
    Lara
  • loretta margherita citarei il 02/04/2009 05:58
    bellissima
  • Donato Delfin8 il 02/04/2009 02:37
    POESIA!
    Tristemente vero
    Bravissimo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0