PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pesce d’aprile

Ti dirò
quello che vuoi sentire,
sarò
come tu mi vuoi.

Sarai
l'unico amore
per un giorno
ed una notte.

Ipocritamente
fingerò di ascoltarti
e sentirti.

Niente
carezze,
coccole <cosa sono?>,
ti farò
supplicare
per una parola dolce.

Tanto
così ti piace,
basta che ci credi
Tu.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • maria angela carosia il 04/05/2016 16:50
    Si sente che traspare molta rabbia Davvero molto brava
  • Donato Delfin8 il 14/04/2011 16:10
    grazie Giacomo
  • Giacomo Scimonelli il 12/04/2011 11:55
    ma è bellissima!!!!!
  • Donato Delfin8 il 03/04/2009 03:07
    grazie FLO
  • Anonimo il 03/04/2009 03:01
    bastardamente... ingannevole... e bella!!!
  • Donato Delfin8 il 03/04/2009 01:06
    grazie a tutti per i commenti

    Già Vincè era uno scherzo
  • Vincenzo Capitanucci il 03/04/2009 00:42
    La vera ironia... di un dramma internamente vissuto...
    Ecco era un pesce d'Aprile... ci son cascato...
    Bravissimo Donato..
  • Anonimo il 02/04/2009 22:51
    Molto dura, Principe, uno sfogo di un cuore che ha sofferto molto... mi è piaciuta!!
  • Cinzia Gargiulo il 02/04/2009 22:01
    ... Quanto male ti hanno fatto!
    Molto bella!...
  • loretta margherita citarei il 02/04/2009 15:20
    mimì metallurgico ferito nell'onore? vedi che scherzo anche io ciao. bella
  • Anonimo il 02/04/2009 14:49
    Oh mamma, non una poesia cosi' il giorno del mio compleanno!!!!! Scherzo!!!!! Pero' e' originale!!! 1 abbraccio
  • Anonimo il 02/04/2009 12:42
    Ahhh Donato! Ma che t'ha fatto??? Crudele!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0