accedi   |   crea nuovo account

Pesce d’aprile

Ti dirò
quello che vuoi sentire,
sarò
come tu mi vuoi.

Sarai
l'unico amore
per un giorno
ed una notte.

Ipocritamente
fingerò di ascoltarti
e sentirti.

Niente
carezze,
coccole <cosa sono?>,
ti farò
supplicare
per una parola dolce.

Tanto
così ti piace,
basta che ci credi
Tu.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • maria angela carosia il 04/05/2016 16:50
    Si sente che traspare molta rabbia Davvero molto brava
  • Donato Delfin8 il 14/04/2011 16:10
    grazie Giacomo
  • Giacomo Scimonelli il 12/04/2011 11:55
    ma è bellissima!!!!!
  • Donato Delfin8 il 03/04/2009 03:07
    grazie FLO
  • Anonimo il 03/04/2009 03:01
    bastardamente... ingannevole... e bella!!!
  • Donato Delfin8 il 03/04/2009 01:06
    grazie a tutti per i commenti

    Già Vincè era uno scherzo
  • Vincenzo Capitanucci il 03/04/2009 00:42
    La vera ironia... di un dramma internamente vissuto...
    Ecco era un pesce d'Aprile... ci son cascato...
    Bravissimo Donato..
  • Anonimo il 02/04/2009 22:51
    Molto dura, Principe, uno sfogo di un cuore che ha sofferto molto... mi è piaciuta!!
  • Cinzia Gargiulo il 02/04/2009 22:01
    ... Quanto male ti hanno fatto!
    Molto bella!...
  • loretta margherita citarei il 02/04/2009 15:20
    mimì metallurgico ferito nell'onore? vedi che scherzo anche io ciao. bella
  • Anonimo il 02/04/2009 14:49
    Oh mamma, non una poesia cosi' il giorno del mio compleanno!!!!! Scherzo!!!!! Pero' e' originale!!! 1 abbraccio
  • Anonimo il 02/04/2009 12:42
    Ahhh Donato! Ma che t'ha fatto??? Crudele!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0