accedi   |   crea nuovo account

Rinascere...

L'anima rinasce
ai languori di un tempo
di smisurata lontananza

Il cuore fanciullo trema
all'alitar di nuove tenerezze
e ti porta il fiume della vita

Voglio essere dell'onda che va
gettare via i remi della ragione
aprire vele come gigli

al cielo placido
di un mare in tempesta

 

1
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 11/12/2012 08:39
    ... che bell'antitesi
    conclusiva,
    degna di un vero maestro...

7 commenti:

  • DOMENICO FRUSTAGLI il 09/02/2012 18:13
    Voglio essere dell'onda che va...
    Versi stupendi.
  • Anonimo il 07/04/2009 10:00
    .. quanta purezza in questi versi.. e aprire vele come gigli
    aurora
  • claudia checchi il 06/04/2009 16:23
    Un cielo placido. in un mare in tempesta.. molto bella complimenti luigia.. Claudia.
  • Luigia R. T. il 04/04/2009 22:59
    Grazie per i benevoli giudizi!
    Tengo molto alle opinioni di voi tutti e... spero di non deludervi!
  • antonio castaldo il 03/04/2009 22:17
    concordo moto bella. ciao.
  • Vincenzo Capitanucci il 03/04/2009 00:35
    Splendida... Luigia... al cielo placido... aprire vele come gigli...

    Purezza d'Anima...
  • francesco ganci il 02/04/2009 23:14
    ... e lasciarsi trasportare nei meandri dell'anima... Bella. Cosimo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0