PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Caledfwylch

Nel sognar
un equilibrio perfetto,
la Dama del lago
mi lanciò
nella mano tremante
l'acciaio indistruttibile.

Giurai
che verità
e giustizia,
fossero
l'emblema
della mia vita.

Ancora
il fodero difendo
ma sento
che il mio destino
amaramente
è già stato scritto.

Nel ciclo
eterno della vita
ritornerà
libera
nelle acque incantate,
nella profonda
utopia umana.

 

2
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Donato Delfin8 il 17/09/2009 18:46
    Grazie
  • Anonimo il 14/09/2009 19:53
    wow la spada nella roccia!!!

    bravissimo
  • Donato Delfin8 il 05/04/2009 09:49
    Grazie FLO
  • Anonimo il 04/04/2009 13:36
    devi esser... HIGHLANDER... evvaiii!!!
    Bella Don!!!
  • Donato Delfin8 il 04/04/2009 07:03
    "Excalibur"
    Grazie per i commenti
  • Anonimo il 03/04/2009 23:57
  • Cinzia Gargiulo il 03/04/2009 23:06
    Bellissima!... Non arrenderti mai, continua sempre a lottare per ciò in cui credi...
  • loretta margherita citarei il 03/04/2009 21:19
    sei artù o messer lancillotto, o galad alla ricerca del santo gral? bella l'immagine della dama del lago, mi hai fatto sognare messer donato. bravo, ma non perdere la speranza, se tal spada ti è data.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0