username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

all'omo che in giru m'ha pijato

Te dissi de mannamme,
un fiore, la blù rosa,
na piccola, legittima mja pretesa.
Ma er tempo è scurso,
invano ho spettato,
tanto che , ora più non a vojo,
so na femmina che cià orgojo.
Ah, dimenticavo ciai e spese,
con quella che scopi er lunedì,
quell'andra de mercoledì o giovedi?
Senza poi cuntà,
quella che le faccenne a casa,
te vene a fa.
Solo l'amore mjo era gratuito,
mai niente t'ho dummannato,
coscì non me poi mignotta dì,
dillo a quell'andre
che te fonno divertì.
Fortuna che in tempu me so accorta,
infatti con te er tempo mji è prezioso,
nun lo sciupo con te, viziuso,
sei un vile, un licenzioso,
fai solo sesso senza amore
nun ciai ne dignità, ne onore.
Tu curri dietro a le sottane,
vattinne da me core de cane.
Ciai anco a moje, levete sto vizio,
all'età tua, mitti giudizio.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 27/08/2009 00:22
    bella
  • Donato Delfin8 il 05/04/2009 09:27
    Fantastica!
    come sempre LO
  • Vincenzo Capitanucci il 05/04/2009 01:19
    eheheheheheh... Ti vedo lì... ad aspettare la blu rosa... tutta accigliata... un ruolo da Anna Magnani...

    magari... un core de cane... un blu osso te l'avrebbe sicuramente portato...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0