accedi   |   crea nuovo account

Testamento piccolo

Talvolta la testa vortica
e il silenzio è la cosa che più ti può infastidire.
Hai perduto numerose battaglie
e vivi la monotonia dello studio
e delle serie tv scaricate da Emule.
Hai la nausea.
Maledici il frutto di ragionamenti
sviluppati per lunghi anni.
Sei nervoso più del solito,
nonostante dorma con regolarità
e vada bene di corpo.
Ti angoscia l’attesa.
Hai lasciato la tua Vita nel cassetto perché, nel frattempo,
la vita ti ha preso in prestito.
Stravolto, rivolgi con lentezza il capo al citofono
che ha suonato.
Dopotutto, un pugno di amici e qualche birra,
una volta su dieci,
si prendono cura delle tue paranoie.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0