accedi   |   crea nuovo account

Oro nero

Ampie ali sorvolano le onde
artigli solcano il mare
colgono lampi guizzanti
grondanti nera melma.

L’aquila riguadagna l’azzurro
reca alla rupe le prede ambite
equo il rostro offre
cibo alla nidiata.

Avidi becchi ingurgitano
l’ultimo pasto
torna il rapace in cielo
tuffandosi in mare…

…Per l’ultimo volo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Salvatore Mercogliano il 30/04/2010 21:10
    Molto titanico. Bravo! Mi è piaciuta!
  • Anonimo il 10/04/2009 16:59
    Piaciuta, con diverse possibili interpretazioni, credo. Monica
  • Donato Delfin8 il 10/04/2009 07:27
    Molto bella
    bravo come sempre
  • Dolce Sorriso il 08/04/2009 23:29
    poesia originale
    piaciuta
    bacio
  • Marcello Caloro il 08/04/2009 19:18
    Molto profondo Vincenzo, grazie.
  • Vincenzo Capitanucci il 08/04/2009 18:24
    Splendido volo... pindarico... fra l'amore dell'Aquila per i suoi aquilotti.. ad una critica di profitto.. della nostra avida Società petrolifera.. all'ultima cena... con apostoli affamati di parole d'eternità.. fino al tradimento di Giuda...
    Un ultimo volo... per tutti noi...
    Fantastica Marcello...
  • Anna G. Mormina il 08/04/2009 18:08
    ... ci trovo il naturale amore di un'aquila per i suoi piccoli... e mi piace vederla sotto questo punto... molto bella!
  • loretta margherita citarei il 08/04/2009 15:05
    bellissima
  • antonio castaldo il 07/04/2009 22:15
    bella. senza la minima ombra di dubbio. ciao.
  • Marcello Caloro il 07/04/2009 21:43
    Un grazie sentito a tutti. Marcello.
  • Marcello De Tullio il 07/04/2009 21:36
    Molto bella, mi è piaciuta moltissimo.
  • rainalda torresini il 07/04/2009 19:25
    Anche la tua poesia si riferisce all'evento catastrofico?
    Piaciuta e votata
  • cesare righi il 07/04/2009 17:51
    La civiltà è anche questo. La tua poesia mi riporta anche al recente dramma dell'Aquila di terra, dove anche qui avidi becchi ingurgitano l'ultimo pasto... brrrrrividi
  • Anonimo il 07/04/2009 17:02
    Piaciuta.
  • Anonimo il 07/04/2009 17:02
    Molto bella... particolare. Bravò

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0