PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

C'era un gabbiano

C'era un gabbiano,
lieve piuma sull'oceano
cieco.
Dissi: perchè?
Perchè mi volti le spalle?
E lui
maestoso e
sfocato,
tra le scintille di sale:
non sei più libero,
le mie ali
per te non hanno canto.
Ora,
volto al battito di luce
di un altro abisso
incompreso,
sono solo.
Solo,
senza libertà;
è l'ulitmo gabbiano
e non ha più
tempo
per cercare il volo
nei miei occhi.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Donato Delfin8 il 10/04/2009 07:36
    Triste.
    Piaciuta
    brava.
  • eleonora davoli il 08/04/2009 23:39
    vi ringrazio tanto
  • Anonimo il 08/04/2009 18:25
    mi piace Eleonora brava
    aurora
  • antonio castaldo il 07/04/2009 22:03
    mi è piaciuta. brava! kiss

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0