PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Proposta infame

Tu, uomo cacciatore,
difendi tuo diritto antico
di facile preda
contro imbelle schiera
di ambientalisti
protettori della natura.
E già ti ribolle dentro,
furente, ossessivo,
il tuo atavico istinto
di uccidere, d’inquinare.
Deciso sferri letale attacco
alla natura, oggi,
tua nemica dichiarata.
Ora ti vedi mentre trionfante
entri impunito in riserve
non più protette e, fiero
di tuo potere insano,
vi spargi il fruttifero concime
del terrore! Schiacci tane,
stani animali, estirpi erbe
e con precisa mira di odio
spari a piccole, indifese creature.
Spavaldo non ascolti il tramestio
doloroso della Terra offesa, violentata.
Ti proclami padrone, re dell’Universo
per distruggerlo in goduria
per te sacra!
La proposta infame diventerà
per te legge d’onore!!

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0