accedi   |   crea nuovo account

La barca

Voglio navigare con la barca di pezza
e giungere nel paesaggio di cartapesta
dove il miraggio è un bagliore di follia
e la dimensione si cristallizza
in voli di maghi schizzati
che mescolano i colori della vita,
allora il mio urlo s’innalza
mentre cammino e rido
in mezzo alle figure di cartone
che mi fanno dimenticare chi sono

“Che fai? ”
sembrano sussurrarmi
“Come sei distante,
eppure il tuo è un bel sorriso
e il sogno ci distende
in prati fantasmagorici
dove il possibile è tinto di realtà…
Abbandoniamoci in un sussulto
della fantasia……. ”

E allora la barca riprende la rotta del cuore
io in mezzo all’oceano
distendo la mente
verso spazi infiniti
e la mia mano non è più vuota
mentre osservo il fluire delle onde
che colorano il mio incedere.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

34 commenti:

  • Anonimo il 17/04/2011 10:21
    navigare per dimenticare in mondo irreale di sogno... poi la direzione cambia va verso il cuore... bella come tutte...
  • Anonimo il 02/07/2010 17:17
    Hai un eccezionale fantasia, la tua mente spazia nell'infinito con naturalezza... meravigliosa opera!
  • Aedo il 17/12/2009 23:59
    Grazie per essere giunta sulla mia barca e remare verso la lontananza dei sogni. Stai facendo un viaggio nelle pieghe delle mia anima e io te ne sono grato. Ciao
  • Anonimo il 17/12/2009 23:39
    si spengono le luci... in punta di piedi, piano piano... si entra nel nostro mondo parallelo... dove i sogni diventano veri... i desideri non sono più tali ma ci prendono per mano e ci indicano la rotta da seguire... tutto è così vero che dimentichiamo che arriverà il risveglio, che quello che ci attende è tutta un'altra caso, ma poco importa ora è il momento di sognare ed il risveglio sarà con un sorriso sul viso e un rinnovato entusiasmo nel nostro cuore... È meravigliosa... da portare sul cuscino, prenderla per mano e attendere di partire... bellissima, stupenda davvero, più la penso più sento crescere la magia che trasmette. Grazie
  • Aedo il 18/07/2009 12:53
    Grazie, Giuseppe, hai deciso di commentare una delle poesie, a cui sono legato maggiormente. In essa si evidenzia lo slancio creativo della fantasia, che non deve creare uno stacco dalla realtà, ma aiutarci a vivere meglio.
    Ciao
  • Giuseppe Bellanca il 18/07/2009 12:27
    L'uomo, essere superiore del regno animale, dotato di grande fantasia, e con la fantasia creiamo i nostri castelli di cartapesta, i nostri desideri più nascosti li concentriamo dentro quei castelli... sperando che la realtà, nel risveglio, ci doni qualcosa. bravo ciao Giuseppe.
  • Aedo il 10/05/2009 12:12
    Effettivamente in poche parole, Maria, hai condensato il contenuto della mia poesia. Grazie infinite!
  • Maria Lupo il 09/05/2009 01:19
    Una bella metafora. Sempre presenti le sensazioni visive e uditive ed una visione onirica coinvolgente
  • Aedo il 20/04/2009 20:38
    Grazie, Marcello, per il tuo poetico commento. Ciao
  • Marcello De Tullio il 20/04/2009 14:40
    Navigare nell'immensità del mare, è bellissimo denota una mente che sa spaziare nell'immenso oceano bella bellezza e della poesia.
  • Aedo il 18/04/2009 23:50
    Ti ringrazio, Daniela, per le parole meravigliose, con cui commenti la mia poesia. Sono contento che anche tu voglia seguire la rotta verso i luoghi dell'immaginario...
    Ciao
  • Anonimo il 18/04/2009 19:10
    Questo mare, che può essere per tutti, pieno di un'acqua fantastica, fantasiosa, che culla ognuno nelle proprie fantasie. Dolci, possibili, piene di speranza di poter approdare colmi di qualcosa o...! Bella e grazie per l'azzurro di questo mare che percorrerò anch'io!!!! Daniela
  • Aedo il 15/04/2009 23:17
    Il tuo commento, Aurora, è meraviglioso, stupendo, una poesia nella poesia, non ho parole. Sei riuscita a rendere perfettamente quello che volevo dire. E allora navighiamo verso i porti della fantasia e dei colori, dove l'impossibile si tinge di realtà. Grazie!
    Un abbraccio
  • Anonimo il 15/04/2009 21:51
    .. ti vedo navigare questo mare.. un spazii infiniti.. a raccoglliere il vento fra le mani..
    liberando la mente da tutti i lacci.. a sprigionare la fantasia.. calvacare le onde
    sprigionare e colorare i sorrisi.. e l'anima libera l'urlo che spinge la barca verso
    l'orizzonte dell infinito.
    Mio capitano dirti che e' stupenda sarebbe riduttivo... e di più molto di piu..
    Aurora
  • Aedo il 15/04/2009 20:27
    Sono contento, Cinzia, che la mia poesia di tipo fantastico ti sia piaciuta.
    Baci
  • Cinzia Gargiulo il 15/04/2009 19:04
    Bellissima traversata nel mare della fantasia dove ognuno può sentirsi libero, appagato dai sogni e pieno d'amore.
    Bravissimo Ignazio!
    Baci e... a presto...
  • Aedo il 15/04/2009 14:15
    Ti ringrazio tantissimo per le tue dolci parole, che riscaldano l'anima. Seguiamo insieme la rotta del cuore verso i luoghi della fantasia...
    Ti abbraccio
  • nicoletta spina il 14/04/2009 23:19
    E il navigar m'è dolce in questa splendida poesia, dove la fantasia mi prende per mano e mi porta oltre la realtà nel paesaggio che hai dipinto con bellissime immagini...
    nella rotta del cuore, seguo il tuo incedere e ti abbraccio
  • Aedo il 10/04/2009 15:03
    Vi ringrazio infinitamente, Bruno, Anna e Black White, per le vostre belle parole. Ciao
  • Anonimo il 10/04/2009 13:20
    non un nocchiero con la barba e gli occhi infuocati, ma un traghettatore di sogni.. destinazione paradiso dell'amore.
    Bella traversata.
  • Anna G. Mormina il 10/04/2009 10:58
    '... E allora la barca riprende la rotta del cuore...'
    ... e finchè resterai su quella rotta, attraverserai mari e oceani dolci, tranquilli... bravissimo!... un abbraccio!
  • bruno guidotti il 09/04/2009 20:38
    Ciao Ignis, ho terminato di leggere la tua ultima poesia, poi l'ho riletta nuovamente, immaginando lo scenario, quindi ho cercato il senso nascosto dietro il quale ci deve essere una realtà, quale essa sia miè difficile capire, è solo voglia di addentrarsi in una speccie di lilliput, dei viaggi di Gulliver, oppure tutto è molto più semplice e per tale motivo per assurdo sembra più complicata? Al di fuori della mia modesta analisi, una bella e fantastica poesia, d'altra parte non può essere altrimenti. Oggi ho dovuto rifiutare l'invito degli amici del sito di Roma, i quali hanno organizato un pranzo per il giorno 30 Aprile. Caro Ignazio mia moglie pensa che tu sia siciliano per il tuo nome, toglili questa curiosità lei lo è. Ti invio tanti cari saluti, e di nuovo buona Pasqua, Bruno.
  • Aedo il 09/04/2009 17:56
    Sono contento, Antonio, Serenella e Sophie, che la mia poesia vi sia tanto piaciuta.
    Ciao
  • Anonimo il 09/04/2009 13:18
    Splendida... ti sei superato...
  • serenella v il 09/04/2009 09:28
    Magica e sognante... bellissima.
    Complimenti, un abbraccio.
  • antonio castaldo il 08/04/2009 23:30
    concordo... bellissima.
  • Aedo il 08/04/2009 23:27
    Grazie infinite, Anna, per le tue belle parole.
    Smack
  • Dolce Sorriso il 08/04/2009 23:24
    bella da sogno la tua navigazione,
    come al solito...
    sei grande
    smack
    Anna
  • Aedo il 08/04/2009 23:11
    Vi ringrazio tantissimo, Vincenzo, Tanya, Floriana, Loretta, Bruno per i vostri bellissimi commenti. Questa volta ho voluto fare un volo nella fantasia, quasi nel magico mondo dei cartoni, per provare l'ebbrezza di quello che non si è.
    Un abbraccio
  • Anonimo il 08/04/2009 20:58
    Bellissima.
  • loretta margherita citarei il 08/04/2009 20:57
    bella ignis
  • Anonimo il 08/04/2009 20:46
    meraviglia!!!!
  • tanya belletti il 08/04/2009 20:45
    Bellissimo viaggio
    Molto bella tutta, ma i primi 10 versi
    sono spettacolari!
  • Vincenzo Capitanucci il 08/04/2009 20:36
    Bella navigazione Ignis... che mi fa dimenticare chi Sono... mentre osservo il fluire delle onde... la mia mano magicamente non è più vuota...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0