PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il silenzio interiore

spezzettati
dissociati
maledettamente confusi
e
precari
siamo i nostri stessi
sicari

in conflitto col presente
che
non si adatta mai al passato

un infinità di fantasmi
nel cervello
urla incomprensibili
al suo interno
e
mai un momento di vero silenzio

è necessario ogni tanto dimenticare se stessi

oppure impazzire.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • max koln il 01/10/2015 08:55
    Quanto c'è di ognuno di noi è come uno specchio con dentro un pezzettino di tutti
    E tutti si riconoscono nel proprio COMPLIMENTI GRAZIE
  • Anonimo il 01/06/2010 23:07
    siamo i nostri stessi sicari... bella complimenti
  • Donato Delfin8 il 13/04/2009 20:19
    bella
  • francesco ganci il 10/04/2009 00:11
    siamo e non siamo, angeli e demoni... Molto bella. Cosimo
  • Anonimo il 10/04/2009 00:09
    "infinità di fantasmi nel cervello" Bella.
  • loretta margherita citarei il 09/04/2009 21:08
    bella
  • Anonimo il 09/04/2009 19:44
    Bella.
    Ciao..
  • Alberto Veronese il 09/04/2009 19:20
    e perdersi... ogni tanto... per imparare a ritrovarsi. molto bella ste. ciaociao.
  • Vincenzo Capitanucci il 09/04/2009 16:46
    Ho scelto... d'impazzire...

    Bellissima Ste... i sicari di noi stessi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0