accedi   |   crea nuovo account

L'ultima goccia

Assordante ticchettio di un orologio sbagliato
insegue il battito dolente di tempie affaticate
maturano frutti d'acerbo colore
in polpa aspra, legnosa
appiombano lo stomaco
che duole e non grida.
Un vaso colmo
la misura oltre
l'acqua tracima
e ancor non cade
attende...,
con ansia
e finta pazienza
la prossima goccia
l'ultima?.

Poi, sarà pioggia di pace.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Donato Delfin8 il 13/04/2009 20:34
    Piaciuta
  • Anonimo il 10/04/2009 22:49
    .. bravissimo Marcello.. mi viene in mente Zenone con i suoi paradossi
    un sorriso Aurora
  • Anonimo il 09/04/2009 22:28
    Meravigliosa.
  • loretta margherita citarei il 09/04/2009 20:58
    mi piace
  • Fernando Biondi il 09/04/2009 19:07
    sei sempre il migliore marcello amico mio, se ti capita leggi la mia ultima in dialetto, un abbraccio fernando
  • Vincenzo Capitanucci il 09/04/2009 16:40
    L'ultima goccia... d'olio... va traboccare il doglio...

    Molto bella... Marcello... pazienza... mi son gia mangiato le dita delle mani... lol...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0