accedi   |   crea nuovo account

La gioia di somigliarti

Hai negli occhi, mamma
da sempre una luce di bimba,
anche nei momenti peggiori
te l’hanno offerta gli angeli
perché tu, creatura buona
sei un angelo.
Se posso, in qualche modo
somigliarti, sono felice.
Noi siamo accomunate
dallo stesso giorno di nascita,
dallo stesso nome,
siamo quindi sorelle?
Siamo sorelle, sì,
ma soprattutto, mamma,
tua sei mia madre.
Mi piace sentirti anche
come bambina,
cogli occhi neri e profondi,
vellutati, gioiosi
e le chiome d’ebano lucente,
inanellati e morbidi,
fino alle spalle.
Nella fantasia e nel mio cuore,
c’è già una figlia: si chiama Desirée,
ma le ho aggiunto anche il nome Pinuccia
perché desidero e spero intensamente
che ella assomigli a te.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Donato Delfin8 il 13/04/2009 20:48
    Bella
  • Solo Commenti il 09/04/2009 23:40
    Plaudo all'acume analitico e all'identità di conclusioni dei lettori che mi hanno preceduto nel commento.
    La poesiola è diretta e sincera.
  • Anonimo il 09/04/2009 22:20
    Piaciuta.
  • antonio castaldo il 09/04/2009 22:03
    piaciuta.
  • loretta margherita citarei il 09/04/2009 20:30
    mi piace

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0