accedi   |   crea nuovo account

Distruzioni

1

Mi siedo sopra i mobili,
mi siedo sopra tutte le labbra,
in un posto poco esatto.
Sarò capace di costruire il rumore
come chi scopre un buco bramoso
nel mezzo delle pietre dove
bruciano coltelli
o si mastica rose.
I orologi sussurrano.

2

Ho finito di laurearmi in demolizioni
l’estate cade vertiginosa sulla bocca
pomeriggi di vento e musica sacra.
Mio diavolo giovane morsicato dai corni
i girasoli ornamentali di beata giostra,
vecchia di residui che la porta via in superficie
dopo dei baci e della piscia.

3

le mie arme sono crostacei umidi,
gatti pietrificati dalla brezza.
Dove esista paesaggi di sale e cicogna,
i miei veleni cigolano e
si nutrono di ragazze voraci.
Perché la grandezza del mare,
se esiste tanto fascino in un bicchiere d’acqua?
Mi rallegra i posti tenebrosi,
la retromarcia di balli e baci.
Sono un animale calibrato al rimorso
o un oscuro dottore in demolizioni?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Gaetano Maria Gelso il 10/05/2011 23:20
    complimenti, molto bella davvero!
  • Anonimo il 20/09/2010 09:07
    è pazzescamente pazzesca - by tonino
  • Andrea Ortelli il 28/11/2009 22:24
    Cazzo... belle parole
  • Anonimo il 17/11/2009 02:21
    Complimenti!
  • aleks nightmare il 27/08/2009 16:19
    Questa è poesie!!!!
  • Anonimo il 19/05/2009 19:31
    Colpita! Piaciuta! Ciao Monica
  • Anonimo il 19/05/2009 17:23
    Cruda e vera allo stesso tempo... la vita una strada lastricata da demolizioni!
  • Anonimo il 19/05/2009 17:23
    Cruda e vera allo stesso tempo... la vita una strada lastricata da demolizioni!
  • Anonimo il 11/04/2009 10:47
    Mi ha catturato... è bellissima... particolare, da studiare... bravò
  • Anonimo il 10/04/2009 21:47
    "Perché la grandezza del mare,
    se esiste tanto fascino in un bicchiere d’acqua?"
    Bella domanda. Siamo sempre alla ricerca del "di più" anche se ci rendiamo conto che poi alla fine ci lascia con l'amaro in bocca.
    Belli questi pensieri scritti. Escono dalla tua penna così come li hai pensati nella tua mente.
  • loretta margherita citarei il 10/04/2009 15:30
    mi piace perchè è strana

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0