username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

semplice preghiera

Ti amo, mio Dio...
così dal mio intimo
la voce silente
si leva, davanti
al velo nero
del venerdì santo.

Ti amo,
eppur la mia argilla
impastata, soffoca
a volte, il fiore
dello spirito.

Ti amo
come semplice donna
che vive il suo tempo,
ti chiedo di amarmi
così come sono,
zolla e fiore.

Lavami, quando vuoi,
i piedi.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Donato Delfin8 il 13/04/2009 21:06
    Bellissima
  • Antonio Ereditario il 11/04/2009 15:58
    bella
  • Anonimo il 11/04/2009 10:46
    Bellissima... complimenti...
  • Anonimo il 10/04/2009 23:02
    ... brava Loretta.. ti amo come semplice donna.. lavami quando vuoi i piedi..
    Aurora
  • Anonimo il 10/04/2009 19:47
    Bellissima.
  • Vincenzo Capitanucci il 10/04/2009 17:54
    Forse aggiungerei... al velo viola...
  • Vincenzo Capitanucci il 10/04/2009 17:53
    Concordo... con i primi due commenti..

    Complimenti...
  • cesare righi il 10/04/2009 17:11
    SENZA PAROLE. STRUGGENTE
  • Marcello Caloro il 10/04/2009 17:04
    Innaffiare la radice dell'anima per una crescita spirituale interiore: una richiesta, un'esigenza. Brava.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0