accedi   |   crea nuovo account

Eco indiano

Canti indiani, facce mulatte e terre sante.
Fuochi lucenti, il battere sugli sterni e riti solenni.
Le piante secche, tamburi e fiumi scuri.
Il paesaggio si presta alla fantasia
questione d'immaginazione,
è la mente che fugge via.
Della paglia bruciata
l'odore ti attanaglia
della sterpaglia.
Lamenti funebri
canti gioiosi,
fanno
eco.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 21/04/2009 22:27
    affascinante!
  • eugenio maiolo il 13/04/2009 15:12
    credo che le facce appartengano agli occidentali. non descriverei che con "volti" qugli uomini e quelle donne dai tratti fieri, generosi e densi di spiritualità.
    originale l' idea della freccia
  • loretta margherita citarei il 11/04/2009 14:46
    bella, auguri
  • Marcello Caloro il 11/04/2009 09:14
    Complimenti: intelligentemente intrigante! Saluti.
  • Vincenzo Capitanucci il 11/04/2009 09:05
    Bellissimo eco indiano... Antonio... in forma di freccia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0