accedi   |   crea nuovo account

I sogni non si perdono al limite si annodano

Dei sogni della mia infanzia ho fatto un groviglio di sbagli nodosi
ancora si chiamano peccati mortali

Scogli neri di morte
figli snaturati di derivazioni istintive mentali

Sono sempre in linea diretta con loro
loro mi amano io amo loro

Disgraziato derivo deviando affondo infelice in grazia felice nel l’oro balsamo

luminoso del libero fluire

profumo volatile aromatico romantico veggente volante

sciogli-ente dissolvente sol-vente soluto nel vento Assoluto!!!!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Donato Delfin8 il 14/04/2009 20:34
    bellissima
  • Anonimo il 13/04/2009 10:01
    Meravigliosa mon capitaine... i sogni non svaniscono... si rimescolano, turbinano, in un mare di pensieri e di sentimenti... prima o poi i nodi vengono al pettine... e certo si scioglieranno...
  • loretta margherita citarei il 11/04/2009 22:04
    bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0