PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il canto del mare

La terra di confino
era l’Egitto,
e l’onnipresente passato,
capitolo sospeso
di un amore fallimentare.
Un nuovo Mosè,
guiderà il tuo esodo,
tornerai in patria,
e passerai tra le acque
del mar Rosso.
Onde selvagge,
cancelleranno i tuoi ricordi,
e poi, sarà, amore indimenticabile.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • antonio castaldo il 16/04/2009 17:04
    concordo, bellissima.
  • Anonimo il 13/04/2009 21:11
    Bellissima Fabio... profonda... bravò
  • loretta margherita citarei il 13/04/2009 15:50
    bella
  • Anonimo il 13/04/2009 15:08
    Bellissima, ciao Bruno.
  • Cinzia Gargiulo il 13/04/2009 15:03
    Un modo per affrontare il tema della libertà interiore... lo vedo come un Esodo da se stessi per ritrovare un se stesso nuovo...
    È una mia personale interpretazione.
    Baci...
  • francesco ganci il 13/04/2009 11:24
    soave... Ciao
  • Donato Delfin8 il 13/04/2009 11:14
    Piaciuta
  • Anonimo il 13/04/2009 11:10
    e ad attenderti ci sarà la terra promessa... bella.
  • Anonimo il 13/04/2009 10:41
    ragazzo... si migliora, eh?

    ciao! (tutto ok?)

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0