accedi   |   crea nuovo account

risveglio dopo l'inverno

Se fossi foco brucerei lu munnu,
scrisse l'Angeleri.
Arde in me come brace, la vita,
la voglia di amare,
acceso desiderio-passione
e non tollero più
questa crudele inerzia
dell'attesa,
per poter poi
ascoltare cori angelici
intonare il canto
dell'amore-primavera.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 14/04/2009 03:47
    Una prima-vera... passa sempre attraverso cori angelici...

    Bella...
  • Anonimo il 13/04/2009 22:28
    ti preferisco nella versione "biblica"... Ciao
  • Marcello Caloro il 13/04/2009 22:04
    Epicurea, la richiesta. Poi si vedrà... Ciao.
  • Anonimo il 13/04/2009 21:17
    Sbocciare e rifiorire dentro... che meraviglia!
  • Fabio Mancini il 13/04/2009 20:14
    Quanti oggetti confluiscono nel mare. Eppure il mare non trattiene nulla per sè, ma restituisce poco alla volta, ogni oggetto sulla riva. Così è la vita, Loretta. Ciò che ti è stato tolto, ti verrà restituito. Ma i tempi e i modi, nessuno li conosce. Un abbraccio, Fabio.
  • Anonimo il 13/04/2009 19:46
    bella Loretta
  • laura cuppone il 13/04/2009 19:18
    impaziente d'amore...
    impaziente anche nei primi due versi..
    (Cecco Angiolieri.. )

    ciao Loretta

    Laura
  • Rodica Vasiliu il 13/04/2009 17:49
    Piaciuta molto! R
  • Donato Delfin8 il 13/04/2009 16:24
    Molto bella
  • eugenio maiolo il 13/04/2009 15:35
    non so esprimere un giudizio. non comprendo il nesso dei primi due versi con il resto.. o forse non lo condivido
  • Anonimo il 13/04/2009 15:34
    madonna come ti capiscooooooooooooooooo!!! brava!

    e... non disperiamo, dai... ci sarà ancora qualcosa per noi, che viviamo di sogni...
  • Anonimo il 13/04/2009 15:24
    Bella, Loretta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0