PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Graffiti

Un ricordo, m'è venuto adesso,
dè quanno, noantri regazzini,
trovevamo 'n tera, 'n pezzo de' gesso!
diventevamo, tutti scribbacchini!

Subbito! Segnevamo! A tratto spesso,
certi motti, davero 'ssai carini:
abbaso a squola! Chi legge è 'n fesso!
Parolacce, sospese dè' puntini!

Dè stà pittura, sicuro primitiva,
poc'a poco, fioriva tutt'a via.
Po' la pioggia, ch'è granne lavattiva,

la scancellava, guasi, sta graffia,
e sott'ar sole, chè doppo la sbiadiva,
Ce resta adesso! Giusto! Stà poesia!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 06/06/2011 18:07
    Graffi... ante...
  • loretta margherita citarei il 13/04/2009 23:49
    bravissimo
  • Francesca Conti il 13/04/2009 23:46
    questa poesia racchiude lo spirito dell'esperienza giovanile e del ricordo.
    bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0