PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il desiderio

Il desiderio
cresce nel suo colore

ha lunghe dita
si culla al tuo pensiero

si isola
diventa sottile

sfuoca
cadendo nell'oblio

poi ritorna
prepotente.

È una piuma
mescola sogno e ricordo

discreto
si schiude nell'aria di confine
tra razionalità e istinto

scivola
spinge

sfiora ciglia
labbra
diabolico

lambisce i fianchi
bollente

pulsa
ed è apnea

pizzo nero
è luce calda

la voglia arrogante di te.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Donatella il 29/05/2007 21:45
    Pizzo nero... a me piacciono tanto i pizzetti brizzolati, sono sensualissimi, hai ragione Tiziana.. ne ebbi tanta anch'io di voglia di lui.. col pizzetto...
  • Tiziano Romeo il 09/01/2007 00:20
    va bene così, diceva qualcuno, C. B. cancellate tutto il testo m non toglietemi una virgola... parole sagge...
  • Ivan Iurato il 10/07/2006 02:13
    Sempre piaciuti i tuoi versi, li gradisco perchè sembra che l'oggeto/essere della tua passione rimbalizi davvero in quel calendoscopio di stati d'animo ed emozioni che descrivi...
    Di questa poesia, pero' non mi piace il finale, "la voglia arrogante di te" lo trovo troppo scontato, o comunque non pari al resto..
    un saluto, Ivan

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0