PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Genesi di un portafoglio di pelle umana

Da quando mi misero le mie prime mutande di lana pastorizia
edeniche punitive

firmate in pura lana vergine “anelo-s”
crudelmente mi prude

Venne un freddo inverno di natura ostile
Caddero le foglie di fico

La mia vita s’incasinò s’incatenò ad un serpente sessualmente mortalmente

monetario

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 11/09/2010 08:13
    Sto applaudendo. Voglio essere tuo amico. Sei geniale. Se ti do il mio indirizzo mi mandi un paio di anelo-s - cazzo l'arte quando ti passa affianco la riconosci. mi hai fatto iniziare bene una giornata di m, sono commosso. mio capitanucci
  • Anna G. Mormina il 14/04/2009 21:29
    ... ci sono anche quelle acriliche... ... no, meglio quelle di cotone!!!
  • Fabio Mancini il 14/04/2009 15:54
    Simpatica e ironica. Ciao, Fabio.
  • loretta margherita citarei il 14/04/2009 14:52
    ironica, talentosa, come la tua mente
  • Nicola Saracino il 14/04/2009 09:32
    Ironia autorevolmente apotropaica, in torpore scanzonato. Poche parole raccolgono temi personali e sociali, come solo può concederci uno stato di coma vigile. Nicola

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0