accedi   |   crea nuovo account

Vita raggrumata

Se le tue mani
mi toccassero,
nient’altro
sentirebbero,
che un vestito
indifeso.
Se scendessi
nei miei abissi,
leggeresti le emozioni,
sedimentazioni del tempo,
rimasugli di vita.
Sento tensioni,
materializzarsi sottopelle,
la mia debolezza
sta nella concavità
delle mie ossa.
Mi libererai,
attraverso il tocco
sapiente delle tue dita,
mentre io deporrò, il velo
dell’incoscienza.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Donato Delfin8 il 16/04/2009 10:27
    bellissima
  • Anonimo il 15/04/2009 23:26
    Mi piace molto il titolo ed alcune immagini che "lanci".
    Mi piacciono i verbi scelti con cura per dare l'idea dell'immobilità, del "fermo".
  • antonio castaldo il 15/04/2009 18:49
    bellissima...
  • Anonimo il 14/04/2009 21:48
    con una tendenza sensuale... bella!!
  • cesare righi il 14/04/2009 21:14
    piaciuta e da rileggere con una donna accanto, non la mia...
  • Anonimo il 14/04/2009 17:55
    Bravissimo è meravigliosa. Ciao Bruno
  • dramaqueen il 14/04/2009 17:32
    Bellissima...
  • francesco ganci il 14/04/2009 17:07
    sì, davvero un componimento elegante... è la parola giusta. Bravo
  • Cinzia Gargiulo il 14/04/2009 15:58
    Mi piace per contenuto ed eleganza di espressione.
    Bravissimo!
    Baci...
  • Anonimo il 14/04/2009 15:51
    l'interiorità dell'essere anela alla coscienza... Bella.
  • loretta margherita citarei il 14/04/2009 14:46
    bella
  • Kiara Luna il 14/04/2009 14:43
    Molto dolce e profonda Fabio. Davvero bella e riflessiva.
  • Anonimo il 14/04/2009 11:23
    Bellissima Fabio... unico...
  • Vincenzo Capitanucci il 14/04/2009 11:13
    Bellissima Fabio... fragilitità dell'essere...

    Deporrò... fra le Tue mani... il velo dell'incoscienza...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0