PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La fata stregata (11 aprile 2009)

Cuore impavido
che lotti tra gli arbusti
del sottobosco
nel misterioso silenzio...
sfiorando le nuvole
con la tua mano
come pennello
imbevuto di celeste...
disegnando
sorrisi nascenti
da carezze di stelle.
La consapevolezza
è la tua inquieta virtù
che paziente...
scopre
il volto dell'incantesimo
che batte le sue ali
con vigore ed eleganza...
scorrazzi così
di imprevedibile
e sana follia...
libera da vizi
ed ancore di potere.
Riesci a percepire la gioia
anche
nella malinconica notte...
che si ripete
negli ululati solitari
verso la luna...
che mantiene
nascosto il segreto
che ti sfiora
di brividi speciali...
il battito è il ritmo
dei tuoi desideri
che si esaltano
nel tuo essere
un selvaggio idealista...
un perfetto incosciente
dai pensieri
tesi di ottimismo...
per un qualcosa
che allontanandosi
sempre più...
si avvicina
con sorpresa furtiva
al tuo cuore...
con l'addio
di un ciao a presto.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 15/04/2009 23:55
    Piaciuta.
  • francesco ganci il 15/04/2009 22:46
    Davvero stregata... Bella.
    Ciao
  • Cinzia Gargiulo il 15/04/2009 22:23
    Piaciuta!... Bravo Rik!
    Un bacio...
  • Anonimo il 15/04/2009 21:26
    Grandissimo Rik! un po' malinconico.. almeno così mi sembra... bellissima!
  • cesare righi il 15/04/2009 20:46
    molto piaciuta, da rileggere
    ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0