accedi   |   crea nuovo account

Terremoto d' amore

Improvvisa, inattesa
la terra trema
in notte oscura.
Sostenute solo da colonne
riempite di fluida sabbia,
incuria d’ infami costruttori,
traballano le vostre case,
precipitando in pozzi di dolore.
Silenzio di morte
vi ricopre tetro.
Ma, ecco, flebile pianto di bimbo,
sussurro straziante di madre
diventano urlo di dolore,
che rimbomba
da fiume a mare,
da monte a valle,
percuotendo
i cuori di tutta Italia.
Si spegne il compianto,
s’ innalza una preghiera
e vi abbraccia fraterno
unanime terremoto d’ amore.
Dalle rovine risorge
novello canto di speranza.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 17/04/2009 05:55
    Una grande solidarietà nasce... fatta di gesti e preghiere d'Amore...

    Brava Rosarita... incuria d'infami costruttori... questa è l'Italia... di ieri... di oggi... e di sempre...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0