username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Hai scelto me

Un giorno mi sono incamminato
per cercare una strada
che mi portasse sulla retta via
e il cammino diventava faticoso
ma io sempre più stanco proseguivo.

Ho attraversato paesi stranieri
senza sapere dove andavo,
senza una meta precisa,
senza un traguardo,
ma un pensiero mi diceva
di continuare.

Poi dopo tanto camminare
mi sono fermato
in un piccolo paese in terra Bosniaca,
sono salito su di un monte
e lì mi sono inginocchiato.

Nel silenzio che regnava
ho sentito la mia solitudine
e tanta, tanta pace
che inondava il mio cuore.

E in questo mio cuore
ho sentito una voce che mi chiamava,
ma non vedevo nulla
e pensai, sarà stato il vento,
ma poi guardando la Tua statua
circondata dalla luce del sole
e da un immensità di fiori
ho capito la tua chiamata.

E guardando il tuo manto azzurro
e la tua corona circondata di stelle
mi sono chiesto:
"Perchè hai scelto me?
Io non sono nulla."

Poi una gioia immensa
inondando il mio corpo
mi ha fatto capire:
Forse avevi bisogno di qualcuno
che aiutasse i bambini che piangono
e le persone che non hanno
conforto e amore.
"Ecco finalmente ho capito
perchè hai scelto me!"

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 20/04/2009 12:12
    Questi versi, spontanea confessione di un’anima pura, mettono l’accento sulla relatività dei termini umani, ove il maggiore e il minore non hanno più significato e la vita diventa finalmente un credo e un vero scopo.
  • loretta margherita citarei il 17/04/2009 16:58
    beati i puri di cuore, bravo marcello

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0