accedi   |   crea nuovo account

Ophelie

Le palpebre chiedono
di potersi adagiare
cadere
liberarsi

Sospiro dietro all'orecchio
un bisbiglio
un sibilo

mi perdo
nell'acqua del fiume
nel silenzio degli alberi
annego e riemergo

galleggio a pelo d'acqua
respirando lentamente

mangio aria e nuvole
foglie e terra

resto sola in mezzo al tutto
tramutato in vuoto

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • augusto villa il 04/05/2009 16:13
    Un vuoto dove cìè di tutto... Complimenti!
  • Anonimo il 26/04/2009 10:46
    Mi hai fatto ricordare l'immagine di un quadro che ho visto tempo fa su di lei che galleggiava in mezzo a delle rose ^^

    brava molto bella
  • Anonimo il 20/04/2009 17:26
    Scivolare piano
    Seguendo la corrente
    Come foglia
    Accartocciata.

    E cullarsi
    Tra i flutti d'acqua
    Come tra le braccia
    Di una madre.

    Sospesa
    Nell'attesa
    Di una riva.

    K.
  • Anonimo il 17/04/2009 23:17
    Bella.
  • Anonimo il 17/04/2009 20:03
    bella.. mi piace
  • Anonimo il 17/04/2009 16:37
    Argomento molto difficile... resta Ophelie sospesa... fra ciò che era e ciò che non sarà.
  • loretta margherita citarei il 17/04/2009 16:31
    mi piace

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0