accedi   |   crea nuovo account

Mille ancora i tuoi viaggi

Quando l’invisibile mano del silenzio
Accarezzerà il mio sorriso
Spegnendolo per sempre
Non piangere amor mio
Perché io sono in te

Sarò in tutto ciò che mi hai donato
Sarò il tuo tempo
La tua gioia dimenticata sulle pagine di un libro
Sarò i luminosi occhi tuoi
Nei mille viaggi che ancora aspettano

Non lasciare spazio ai tuoi ricordi
Perché io sarò sempre presenza in tutto ciò che tu sarai
E le mie gioie saranno le tue gioie
I tuoi dolori trasformerò con tutta la mia forza
Perché divengano sorrisi

Quando la mano leggera del silenzio chiuderà gli occhi miei
Non piangere amor mio
Per tutto quello che mi hai dato
Io vivrò ancora mille anni e forse più

Ho vissuto ciò che pochi hanno mai provato
L’amore e la passione
La gioia nell’averti mescolata alla paura del non trovarti
Il mio essere bambino trasformarsi in uomo
Per ritornar bambino

Non sarò più fisicamente
Ma la forza mia centuplicata dentro te con me vivrà
E la coscienza dell’esserti vicino per l’eternità
Ti farà capire che l’invisibile mano silenziosa
Non ha posto fine al mio sorriso…

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Dolce Sorriso il 19/04/2009 21:45
    un applauso... wow
    bella
  • Anonimo il 17/04/2009 21:43
    È meravigliosa... davvero!!! I miei complimenti!!!
  • Anna G. Mormina il 17/04/2009 21:11
    Cesare, è bellissima, davvero... bravo!!!
  • cesare righi il 17/04/2009 21:09
    ah è triste? Volevo trasmettere serenità, è dedicata a ROSA (mia suocera) quando perse il suo amore dopo 45 anni di matrimonio
  • Anna G. Mormina il 17/04/2009 21:06
    ... triste stupendamentema stupendamente bella...
    ... mi lasci senza parole, sono abituata a leggere le tue belle favole...
  • loretta margherita citarei il 17/04/2009 20:09
    sorbole cesare, ma che ti viene in mente di scrivere così tristamente?
  • Vincenzo Capitanucci il 17/04/2009 19:28
    Cesarone il tuo sorriso... non si spegnerà mai... sarà al limite... un arcobaleno in cielo... che apparirà subito... alla prima lacrima di pioggia...

    Piaciuta come sempre...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0