accedi   |   crea nuovo account

La mia Toscana

È un acquerello la mia terra
persa nella felicità del vivere
si racconta
e si lascia toccare

pettinata da una ninfa
ha morbide curve
cielo azzurro
terra ocra

aggressiva e permalosa
è zolla asciutta
marmo duro

profuma di resina e di ginepro
di fico e salsedine
amante di una sera senza resa.

Terra di glicini e di girasoli
di sfide e sconfitte
è cuore umido
nido d'amore

e' pausa di musica tra vicoli antichi
mattino di madreperla
è un campanile rintoccante di buio e di sole

ed e' lo sguardo di chi aspetta notti di lucciole
che si snodano nella saggezza di ulivi antichi
nell'anticamera di un mare che non h mai avuto confini.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Tiziano Romeo il 09/01/2007 00:12
    hai reso sensuale anche la tua terra, sei fntastica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0