PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Redenzione

Piansi vere ed amare
lacrime,
sotto la tua Croce.
Per lungo tempo
m'abbandonò la gioia
ed il dolore mi fu
compagno di vita.
Vedevo le sofferte gocce
scavare la roccia dell'anima
e frantumarla in ciottoli
senza speranza.
Fino al giorno,
quando compresi
che il mio pianto, il mio dolore
erano anche il Tuo
e che mi eri amico,
padre, fratello
amante fedele,
pilastro della mia casa.
Ascoltai il canto
di Maria di Magdala
esultare fuori dal sepolcro vuoto,
asciugai il pianto
e divenne sorriso,
il mio dolore

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Anonimo il 23/04/2009 16:27
    tocca il mio cuore, bella davvero
  • Donato Delfin8 il 22/04/2009 00:09
    bellissima
  • Anonimo il 21/04/2009 07:13
    bella... bella... bella!... Brava loretta...
  • laura cuppone il 21/04/2009 00:00
    é davvero stupenda..
    e poi Magdalena...

    ciao Loretta..

    Laura
  • Fabio Mancini il 20/04/2009 21:55
    Molto bella, Loretta. La tua composizione tocca le corde della mia anima. Fabio.
  • Anonimo il 20/04/2009 19:07
    Bellissima!
  • Kiara Luna il 20/04/2009 16:24
    Il nostro dolore è il Suo... quanta verità in queste parole e quanta poca consapevolezza in ogni giorno...
    Bellissima e vera.
  • Anonimo il 20/04/2009 15:52
    Piaciuta.
  • cesare righi il 20/04/2009 15:01
    non ho parole, brava Lo
  • Giuliano Natali (Diaolin) il 20/04/2009 14:59
    è molto bella questa trasfigurazione del dolore...
  • Vincenzo Capitanucci il 20/04/2009 14:53
    gocce che continuano... ancor oggi... a scavare la nostra roccia...

    Bellissima Lory...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0