username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

I dieci comandamenti del motociclista 883

non dire mai 883 se non l’hai guidata almeno una volta
quando vedi un’altra moto lasciala passare, non è eterna come la tua
ricorda che sei umano mentre guidi la tua 883 (potresti sentirti un dio)
quando sei fermo al semaforo non illuderti se ti guardano (vedi il 5° comandamento)
stanno guardando la tua 883
non correre, più stai in sella più arriverai felice
non avere paura del freddo, lei ti scalderà
viaggia con il caldo, lei ti rinfrescherà
guarda le altre moto. Tranquillo, non potrai mai tradirla!
ogni tanto fai benzina, la tua 883 potrebbe non partire…

…e dopo vai, sei liberoooooooooo

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 23/04/2009 04:37
    Un bellissimo... poetico... manuale... Cesare... un arte la tua... ben consolidata.. non potrai mai tradirla...

    liberoooooooooooooooo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0