PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Voce nello spazio

Avvolto da maestoso silenzio,
su questa altura isolata
a picco sul mare,
invoco gridando il cielo,
il sole, il vento
e la mia voce si disperde
e vaga peregrina nello spazio.
Vorrei che da lontano
qualcuno mi sentisse,
un essere di un'altro mondo,
come me curioso di sapere,
di comunicare con altre dimensioni.
Tendo l'orecchio, spero in un segno,
un suono, una risposta,
ma è soltanto e sempre l'eco
a rimandarmi debole e melanconico
lo spettro della mia voce.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 07/08/2015 17:18
    bella e misteriosa con un po' di malinconia
  • Anonimo il 25/04/2009 11:23
    Ignazio, molto bella questa malinconica voglia di comunicare...
    Complimenti
    ciao
    Angelica
  • Ugo Mastrogiovanni il 25/04/2009 10:32
    Versi che attestano la ricca inesausta fantasia mistica dell’autore, desiderio ancestrale puro di chi fa poesia.
  • Donato Delfin8 il 24/04/2009 06:57
    bella
  • Cinzia Gargiulo il 23/04/2009 07:16
    Molto bella Ignazio.
    Baci...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0