PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

"Fango" a Erica Di Nardo

Adolescente, sepolta,
prodotto del "Fango"
che distrugge le coscienze
con effimeri modelli uniformi.

Ribelle e carnefice
del tuo stesso seme, scioccamente distratto,
infelice e delusa
da chi ha negato ogni lembo d'amore.

Amore represso,
sfociato nell'odio,
con furibonda e aberrante violenza,
cancellando dal "Fango"
ogni segno di vita.

Tutti lì a sputare sentenza,
ipocriti giudici, gendarmi del "Fango"
sfregarsi le mani e soddisfatti,
di poterti vedere annegata nel tuo stesso sangue.

Resisti innocente assassina
ragazza ancora bambina
perduta nella tragica violenza,
della cieca società odierna
ormai ricoperta dal "Fango".

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 14/10/2012 07:46
    ... scritta con grande maestria
    e acribia critica,
    complimenti...

1 commenti:

  • Anonimo il 02/11/2008 09:36
    melma che avviluppa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0