PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dissonante

Mi sono liberata di note stonate
recuperando armonie
dissimulandole tra toni e semitoni

Percussioni di martelletti
su corde tese e vibranti

Il “piano” sottile e acuto
Il “forte”macigno fremente di angoscia

Dita veloci si intrecciano
seguendo improbabili melodie private
in lugubri lamentosi passi

 

2
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 06/05/2009 10:42
    Si! di corsa??
    mah... sto inglese...
  • Debora Di Mo il 05/05/2009 15:56
    Yes! of Course.
  • Anonimo il 05/05/2009 13:18
    Bella.
    UhAHAHAHAHahhaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Mi capisci Deb??
    Capisci?
  • augusto villa il 04/05/2009 15:56
    È molto, molto bella... e pure scritta bene!
    Complimenti!
  • Anonimo il 30/04/2009 10:35
    Bella... decisamente originale!!! Bravò!
  • Donato Delfin8 il 30/04/2009 07:18
    Piaciuta
  • Anonimo il 30/04/2009 00:31
    complimenti per l'atmosfera che inneggia ad una musicalità che spazia tra sensazioni piacevoli e cupe.
  • Anonimo il 29/04/2009 22:36
    Piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0