accedi   |   crea nuovo account

Al dila' del cielo

Ecco soffia il vento sopra gli irti colli
povera me funesta che un giorno amar ti volli
ho dato alla tempesta tutto il mio vigore
e non piu per me a rinforzarmi il cuore.
Tace il cinquettio dei passerotti allegri
io sono vicina a te, ma tu putroppo non mi vedi
se solo aprissi gli occhi, se solo mi cercassi, in questo tempo
mi daresti nuova luce che brillerebbe in cielo come un lampo.
Oh come mi desta il sol pensier averti accanto
non sarebbe piu lamento ma di goia diventerebbe canto
e come passan le staggioni e ritornan primavere
cosi spandere vorrei i tuoi profumi in queste sere.
E non diro' giammai ad altrui lo mio segreto
che pianse di quel di nascosta dietro un vetro
nella strada immagginai tra le sue luci
il tuo viso tanto caro che non c'e un attimo che in me non bruci.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0